La psicologa Francesca Cenci a Mattino 5 : le reazioni estreme al Covid con movida o isolamento

MATTINO5

A seguito della situazione pandemica abbiamo visto svariate reazioni comportamentali e le più estreme sono due , spiega Francesca Cenci a Francesco Vecchi durante la puntata di ieri a Mattino 5, su canale 5. Ci sono coloro che hanno sempre trasgredito le regole e che non sono stati capaci di rinunciare alla vita sociale, continuando ad aggregarsi anche in momenti in cui non era consentito. Alla base di questo sbaglio, spiega la Cenci, c’è un bisogno innato dell’essere umano di vivere in gruppo, in quanto “animale sociale” ma in questa circostanza dovremmo tutti razionalizzare maggiormente e capire che l’unico modo per uscire da questa situazione oltre al vaccino è attenersi rigorosamente alle regole e alle prescrizioni che ci vengono date.

In secondo luogo, dal lato opposto, ci sono coloro che si sono isolati completamente, non solo come scelta di vita ma perché terrorizzati e impauriti dal mondo esterno, visto come una minaccia e fonte di pericoli. È stata definita la “sindrome della capanna” e consiste proprio in questo: rinchiudersi tra le mura domestiche, visto come l’unico luogo sicuro.

Francesco vecchi ringrazia Francesca Cenci , come sempre chiarissima e precisa nelle sue spiegazioni.

CHI è FRANCESCA CENCI

7 marzo

Francesca Cenci è psicologa, psicoterapeuta e psicologo forense.

Nel corso di questi anni ha prestato servizio presso diverse strutture pubbliche e private come psicologo clinico, si è specializzata in rapporti di coppia e in sostegno alla genitorialità.

Attualmente svolge la libera professione in tre studi privati, a Parma, Villongo (BG) e Salsomaggiore Terme. È inoltre consulente per tre strutture psichiatriche ed è docente per la “Scuola della sport” Coni.

Preparatore mentale per la Federazione italiana tennis e consulente per la Federazione ciclistica Italiana.
Pubblica per Tecniche Nuove 4 libri: “Due cuori e una famiglia” (2015); “Amare da morire – come sopravvivere all’amore malato” (2016);”IO MI AMO – Come imparare ad amare se stessi ed essere felici”(2018);  “E’ tutta colpa delle donne: cosa sbagliamo con gli uomini”(2019)

​Nel 2020 durante l’emergenza Covid-19 pubblica un eBook gratuito dal titolo “Relazioni e famiglia ai tempi del Covid”.

Francesca attualmente vive a Salsomaggiore con i due figli, Nicolò e Bianca.

È regolarmente ospite in programmi tv in qualità di esperto.

 

PERSONAL WEBSITE: www.francescacenci.it

FACEBOOK OFFICIAL PAGE: Francesca Cenci

INSTAGRAM: @dr.francescacenci

 

 

 

 

LA PSICOLOGA FRANCESCA CENCI OSPITE D’ONORE ALLA PRIMA DEL DOCUFILM SUL COVID

DOCUFILM

Sabato 12 giugno all’arena est di Milano, è stata presentata l’anteprima del docufilm “Andrà tutto bene, voci di povertà durante il covid” realizzato da Fabrica e supportato dall’associazione “L’albero della vita”, che da anni si occupa di famiglie in state di povertà.

Il docufilm è stato proiettato dopo un’introduzione di cinque relatori, tra cui come special guest la Dottoressa Francesca Cenci, autrice peraltro dell’Ebook “Relazioni e famiglia ai tempi del covid”, che ha messo a disposizione online come gesto di solidarietà per aiutare le persone in difficoltà, già durante il primo lockdown.

Francesca Cenci ha spiegato come nel corso della situazione pandemica le sintomatologie sul piano psicologico siano peggiorate e sicuramente per chi viveva in condizioni di indigenza, la convivenza in case poco confortevoli, l’atmosfera domestica per problemi economici e la mancanza di mezzi per affrontare la scuola online abbiano esacerbato la condizione di base, difficile per tutti.

Ha spiegato inoltre che le persone maggiormente colpite sono state gli adolescenti, spesso poco aiutati e abbandonati a loro stessi. Ha fatto una riflessione finale spiegando che lei stessa aveva portato di proposito i propri figli all’evento, visibilmente toccati peraltro dal documentario, per metterli nelle condizioni di comprendere che esistono anche altre realtà di bambini molto fortunati di loro. La sensibilizzazione e la dovuta attenzione a certi problemi è una sorta di educazione alla vita.

CHI è FRANCESCA CENCI

1C3D54A2-7255-4C04-BA99-41659098A37C

Francesca Cenci è psicologa, psicoterapeuta e psicologo forense.

Nel corso di questi anni ha prestato servizio presso diverse strutture pubbliche e private come psicologo clinico, si è specializzata in rapporti di coppia e in sostegno alla genitorialità.

Attualmente svolge la libera professione in tre studi privati, a Parma, Villongo (BG) e Salsomaggiore Terme. È inoltre consulente per tre strutture psichiatriche ed è docente per la “Scuola della sport” Coni.

Preparatore mentale per la Federazione italiana tennis e consulente per la Federazione ciclistica Italiana.
Pubblica per Tecniche Nuove 4 libri: “Due cuori e una famiglia” (2015); “Amare da morire – come sopravvivere all’amore malato” (2016);”IO MI AMO – Come imparare ad amare se stessi ed essere felici”(2018);  “E’ tutta colpa delle donne: cosa sbagliamo con gli uomini”(2019)

​Nel 2020 durante l’emergenza Covid-19 pubblica un eBook gratuito dal titolo “Relazioni e famiglia ai tempi del Covid”.

Francesca attualmente vive a Salsomaggiore con i due figli, Nicolò e Bianca.

È regolarmente ospite in programmi tv in qualità di esperto.

 

PERSONAL WEBSITE: www.francescacenci.it

FACEBOOK OFFICIAL PAGE: Francesca Cenci

INSTAGRAM: @dr.francescacenci

 

Francesca Cenci: LA PSICOLOGA DI RTL 102.5

rtl

Da alcuni mesi abbiamo ascoltato e sentito spesso a RTL 102.5 una psicologa, dare vari consigli in merito a diversi argomenti. La sua presenza era in due trasmissioni differenti e in due fasce orarie diverse: spesso a RTL NEWS, il nuovo canale sky 737 , frequenza DAB e in streaming nella App ufficiale di RTL nella fascia delle 13-14. Oppure l’abbiamo sentita in serata alle 19-20 in RTL 102.5 fm classica, in radio o in tv Sky 736, nel programma dal titolo PROTAGONISTI. In entrambi i casi sempre con il bravissimo conduttore Francesco Fredella, giornalista affermato e volto televisivo, che invita regolarmente la Dottoressa Cenci per avere commenti specifici da un punto di vista psicologico. Ci siamo quindi chiesti chi è Francesca Cenci, la psicologa amata da RTL 102.5 e siamo andati a cercarla e a curiosare.

CHI è FRANCESCA CENCI

Francesca Cenci è psicologa, psicoterapeuta e psicologo forense.

Nel corso di questi anni ha prestato servizio presso diverse strutture pubbliche e private come psicologo clinico, si è specializzata in rapporti di coppia e in sostegno alla genitorialità.

Attualmente svolge la libera professione in tre studi privati, a Parma, Villongo (BG) e Salsomaggiore Terme. È inoltre consulente per tre strutture psichiatriche ed è docente per la “Scuola della sport” Coni.

Preparatore mentale per la Federazione italiana tennis e consulente per la Federazione ciclistica Italiana.
Pubblica per Tecniche Nuove 4 libri: “Due cuori e una famiglia” (2015); “Amare da morire – come sopravvivere all’amore malato” (2016);”IO MI AMO – Come imparare ad amare se stessi ed essere felici”(2018);  “E’ tutta colpa delle donne: cosa sbagliamo con gli uomini”(2019)

​Nel 2020 durante l’emergenza Covid-19 pubblica un eBook gratuito dal titolo “Relazioni e famiglia ai tempi del Covid”.

Francesca attualmente vive a Salsomaggiore con i due figli, Nicolò e Bianca.

È regolarmente ospite in programmi tv in qualità di esperto.

Francesca Cenci è psicologa, psicoterapeuta e psicologo forense.

Nel corso di questi anni ha prestato servizio presso diverse strutture pubbliche e private come psicologo clinico, si è specializzata in rapporti di coppia e in sostegno alla genitorialità.

Attualmente svolge la libera professione in tre studi privati, a Parma, Villongo (BG) e Salsomaggiore Terme. È inoltre consulente per tre strutture psichiatriche ed è docente per la “Scuola della sport” Coni.

Preparatore mentale per la Federazione italiana tennis e consulente per la Federazione ciclistica Italiana.
Pubblica per Tecniche Nuove 4 libri: “Due cuori e una famiglia” (2015); “Amare da morire – come sopravvivere all’amore malato” (2016);”IO MI AMO – Come imparare ad amare se stessi ed essere felici”(2018);  “E’ tutta colpa delle donne: cosa sbagliamo con gli uomini”(2019)

​Nel 2020 durante l’emergenza Covid-19 pubblica un eBook gratuito dal titolo “Relazioni e famiglia ai tempi del Covid”.

Francesca attualmente vive a Salsomaggiore con i due figli, Nicolò e Bianca.

È regolarmente ospite in programmi tv in qualità di esperto, da Mattino 5 a Tiki Taka a Sky.

 

 

A TIKI TAKA TORNA LA PSICOLOGA FRANCESCA CENCI: AURIEMMA è DEPRESSO

auriemma 1

A seguito del pareggio del Napoli con Hellas Verona, il Napoli resta fuori dalla Champions e questo destabilizza fortemente i ragazzi del Napoli e tutto il contorno, tifosi inclusi. I ragazzi si buttano a terra e piangono, il giornalista Napoletano Raffaele Auriemma ovviamente arrabbiato e deluso. Chiambretti con la solita fresca ironia, dice che Auriemma ha bisogno di uno psicologo e così chiede un commento alla nota psicologa dello sport Francesca Cenci, già stata presente a Tiki Taka e molto apprezzata dal pubblico.

Francesca Cenci commenta con grande professionalità il problema dei ragazzi del Napoli, che emotivamente non hanno retto alla pressione e forse il primo dei loro tifosi Auriemma ha provato le stesse emozioni amplificate e negative. Auriemma forse resta impreparato a fronte della “diagnosi” della psicologa, e le dice di essere Juventina. La psicologa Francesca Cenci si difende, dicendo di non essere tifosa, ma di essere una sportiva, cosa ben diversa. Putiferio in studio, come tutte le volte che la Dottoressa è stata invitata. Forse i “poltroni” non sono abituati ai Dottori?

 

CHI è Francesca Cenci

71FDADE2-8524-4E8F-BD79-EB0DF44216D1

Psicologa, PSICOTERAPEUTA E PSICOLOGO DELLO SPORT, docente per la scuola dello sport Coni e preparatore mentale della federazione italiana tennis, consulente per la federazione ciclistica italiana.

Oltre ad avere pubblicato 4 libri editi da Tecniche Nuove e un E-book gratuito sul covid, durante i suoi 6 anni di lavoro clinico in Ospedale vanta alcune pubblicazioni scientifiche di valore ed è specializzata in tecniche di comunicazione assertive e strategie vincenti per lavorare in gruppo. Per la Federazione Tennis è stata per 5 anni la responsabile dell’area mentale del Centro Tecnico Periferico di Palazzolo sull’Oglio, psicologo del centro di preparazione Olimpica di Tirrenia e docente per l’Istituto di Formazione Lombardi. Privatamente da tanti anni segue personalmente vari atleti professionisti.

Attualmente ha anche una rubrica di psicologia sulla rivista storica IL TENNIS ITALIANO e ha commentato argomenti calcistici a Tiki Taka su Italia1.

È regolarmente ospite in tv in qualità di esperto.

 

 

Sport: lasciare al top o sfidare il tempo? La psicologa Francesca Cenci

1BE3F581-01E8-4B98-B2C1-21A54351A0DA

Dottoressa Cenci cosa pensa del fatto che tanti campioni faticano a smettere e continuano l’attività agonistica anche se non sono più giovani?

Penso che se per tutta la vita ti sei dedicato a uno sport con anima e corpo, ti sei allenato, hai fatto sacrifici, poi hai vinto, hai avuto successo, sei diventato un campione, è evidente che riesci a identificarti solo con quell’immagine mentale di te. Non riesci ad essere nient’altro che quello, perché ti specchi soltanto in quello, motivo per cui non riesci a scindere te stesso da quel sistema di vita che ti ha caratterizzato per anni.

Ma secondo lei quale meccanismo si innesca in chi non vuole smettere?

Sono diversi fattori. Principalmente come dicevo prima non riuscire a rinunciare a quello che uno rappresenta nel proprio sport. Al di là del business, del guadagno e degli sponsor, che a mio parere non sono il principale fattore, dato che si parla di personaggi che hanno guadagnato talmente tanto in carriera che potrebbero anche non fare più nulla per il resto dei loro giorni, principalmente si tratta di una ricerca continua di sensazioni estreme che solo certe competizioni e il successo sfrenato possono dare. L’adrenalina è una sostanza che il nostro corpo produce naturalmente, ma che può inebriare quanto una droga. Se viene meno, manca. E alcuni faticano a rinunciarvi.

 

Ma pensa che alcuni esempi dovrebbero far riflettere?

Energico come un ragazzino Gigi Buffon che vuole a 43 anni a ogni costo vuole giocare un’altra stagione, per provare ancora una volta a vincere finalmente la Champions League e magari partecipare alla sua sesta Coppa del Mondo. O Valentino Rossi che a 42 punta al suo decimo mondiale motociclistico. Loro sono un esempio di talenti esagerati, sotto tutti i punti di vista, che oltre ad essere ancora competitivi, non accettano di ritirarsi.

Lei crede che dovrebbero?

Io penso che sia meglio finire da numero 1, ma non mi sento assolutamente di giudicare dei campioni che sono usciti da ogni statistica. Si parla di fenomeni e lì ogni regola diventa un’eccezione.

 

Chi è Francesca Cenci

Psicologa, PSICOTERAPEUTA E PSICOLOGO DELLO SPORT, docente per la scuola dello sport coni e preparatore mentale della federazione italiana tennis, consulente per la federazione ciclistica italiana.

Oltre ad avere pubblicato 4 libri editi da Tecniche Nuove e un E-book gratuito sul covid, durante i suoi 6 anni di lavoro clinico in Ospedale vanta alcune pubblicazioni scientifiche di valore ed è specializzata in tecniche di comunicazione assertive e strategie vincenti per lavorare in gruppo. Per la Federazione Tennis è stata per 5 anni la responsabile dell’area mentale del Centro Tecnico Periferico di Palazzolo sull’Oglio e docente per l’Istituto di Formazione Lombardi. Attualmente ha anche una rubrica di psicologia sulla rivista storica IL TENNIS ITALIANO. È regolarmente ospite in tv in qualità di esperto.

LA PSICOLOGA FRANCESCA CENCI TRA I “CELBRITY DOCTORS”

ikea 1

Parte dagli Stati Uniti ed arriva anche in Italia la moda dei cosiddetti “Celebrity Doctors”: medici, psicologi, psichiatri affermati con una cassa di risonanza mediatica importante. Professionisti impeccabili ma anche con una visibilità: inviti nei talk show in qualità di esperti, libri venduti al grande pubblico, rubriche sulla carta stampata, insomma un modo nuovo per professare lavori di grande sostanza. Insomma dei Dottori che diventano dei personaggi pubblici. in Italia ce ne sono diversi, tra cui la psicologa Francesca Cenci.

Dottoressa, quando i media hanno iniziato a interessarsi a lei?

Direi con la pubblicazione del mio primo libro, nel 2015 “Due cuori e una famiglia”, mi chiamarono per andarlo a presentare a Mattino 5, su Canale 5 e da lì iniziò tutta questa parte mediatica, che prima non mi apparteneva. Anzi, venivo da anni all’ombra, in quanto avevo avuto due figli in tre anni e mi ero dedicata principalmente a loro, trascurando momentaneamente la mia carriera.

Ci racconti meglio, è molto interessante capire cosa è successo dopo…

A Mattino 5 mi richiamarono per commentare altri casi di cronaca, poi fu una cosa graduale. Aprii le mie pagine social, mi chiesero di partecipare ad altri programmi tv, fu una cosa graduale. Nel 2018 ci fu la mia prima grande occasione in quanto iniziai ad essere ospite fisso a LA VITA IN DIRETTA su rai 1 e rimasi per due stagioni. Quello mi fece fare il salto di qualità. Affinai le mie tecniche comunicative e mi confrontai con professionisti di altissimo livello regolarmente. Poi ci fu la stagione a Sky, poi RTL 102.5, Tiki Taka , insomma tante esperienze ricche e soddisfacenti. Ho avuto la fortuna di potermi esprimere in contesti di grande qualità e imparare qualcosa da ognuno di essi.

Cosa le piace della parte da “personaggio pubblico” del suo lavoro?

Mi piace per l’opportunità che mi da di raggiungere più persone, di ampliare il mio pubblico e quindi di poter diffondere i miei messaggi in modo , spero, più incisivo.

Qual è il suo miglior pregio e il suo peggior difetto?

Pregio, che cerco costantemente di migliorarmi, studio, leggo, mi confronto, mi metto in discussione, difficilmente sono soddisfatta del mio operato e questo mi spinge a voler fare sempre qualcosa di più, oltre a non abbattermi mai. Difetto, sono impulsiva e irrequieta, spesso esagero.

Cosa consiglia ai giovani che devono iniziare?

A trasformare i loro sogni in obiettivi reali e a lavorare con impegno e dedizione ogni giorno per raggiungerli. E perseverare: ogni 10 no, c’è un si, ma se ci si arrende prima, il si non arriva mai.

Solo così i risultati arrivano. Per forza.

 

 

La psicologa Francesca sulla juve di Pirlo e i tre esclusi

9DAA47F1-33C5-47B9-967F-D098E71C5CD0

McKennie, Arthur e Dybala hanno organizzato una festa, nonostante siamo in zona rossa e nonostante le limitazioni. I vicini hanno descritto taxi di ragazze e borse piene di bottiglie e hanno chiamato i carabinieri. Lei Francesca Cenci, in quanto psicologa dello sport, cosa ne pensa?

Penso che i ragazzi in generale siano molto provati dalle limitazioni in generale e dopo tanto tempo fatichino a rispettare le regole, ma visto quello che sta succedendo nel mondo e data la loro posizione in quanto anche modelli di riferimento dei bambini e dei ragazzini, è stato un errore molto grave. Un comportamento immaturo e irresponsabile. Diciamo che una tendenza di alcune star del pallone o di certe celebrities in generale è quello di sentirsi nelle condizioni di poter fare sempre quello che vogliono, invece a mio parere proprio perché hanno un’immagine pubblica, dovrebbero pesare i propri comportamenti ancora più delle persone comuni, proprio perché vengono osservati, emulati e commentati.

Cosa pensa di Pirlo in questa circostanza?

Penso che un allenatore abbia il dovere di gestire bene i ragazzi non solo in campo, e questo non significa che dovrebbe controllarli eccessivamente o essere particolarmente punitivo, ma diffondere il concetto che prima di tutto bisogna comportarsi bene come persone, poi essere bravi giocatori. Forse in questo lui è un po’ carente, ci sono allenatori che hanno una maggiore presa sui ragazzi. Pirlo ha dichiarato “che non crede di dover alzare di più la voce, che non è quello che serve e che risolve i problemi, che i giocatori fuori dal campo sono liberi di fare quello che vogliono , nei militi delle regole, sono grandi e vaccinati”, io non sono d’accordo in quanto rappresentano una squadra, una società e hanno un’immagine pubblica da difendere, perciò è molto importante che si comportino bene anche fuori dal campo, inoltre nello sport moderno vige la regola della professionalità, del rigore, della disciplina, sono passati i tempi in cui i talenti potevano fare quello che volevano che andava sempre bene. Credo che tanti allenatori la penserebbero come me.

Francesca Cenci a Rai3 per la giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Snapseed

Sabato 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, sono stata invitata a fare due interventi TV , al TG delle 14 e al TgR delle 19.00, su RAI3. Alle 12.10 una breve diretta Radio sempre dalla sede RAI  di Bologna.

Abbiamo parlato di nuove prospettive terapeutiche per gli uomini violenti, dei centri antiviolenza del nostro territorio e di come dovrebbe comportarsi una donna per prevenire l’epilogo violento.

E’ stata una giornata davvero interessante e mi sono sentita utile.

IMG_3335

Francesca Cenci
Francesca Cenci

MAMME ANSIOSE: LA SINDROME DEL “FACCIO TUTTO IO”

consigli-sulla-vacanza-con-i-bambini_ea4e6b44ea27b0e876310f56506d6436

Un errore comune a molte neomamme è quello di annullarsi per il figlio, e dimenticarsi di se stessa e del compagno: un vero problema, come anche la tendenza a voler fare tutto da sole. Nella testa della donna scatta un senso di onnipotenza: si sente in grado di poter fare tutto da sola, e soprattutto si alimenta la convinzione che nessun altro possa farlo meglio di lei.

Continua a leggere

L’intervista di Francesca Cenci su Eva 3000

img_0205

Oggi in edicola la mia intervista su Eva 3000. Vi racconto del mio nuovo libro “amare da morire”.

grazie a Pinko per gli abiti e Pingbijoux per gli accessori. La foto è di Matteo Orlandi